capodannoarezzo.net - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno ad Arezzo e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannoarezzo.net

La provincia di Arezzo

Il territorio della provincia di Arezzo, il numero di abitanti e le bellezze culturali e del territorio

Provincia di ArezzoLa provincia Arezzo è una delle varie province in cui si divide la regione Toscana, una delle più verdi e note in Italia. Con i suoi oltre 350.000 provincia Arezzo abitanti, si tratta della quarta provincia per numero di abitanti di tutta la Toscana. Arezzo si trova al quarto posto anche per quanto riguarda l’estensione della superficie.

 

La storia della provincia di Arezzo nasce dal Compartimento di Arezzo del Granducato di Toscana, che a sua volta venne creato nel 1826 dopo l'unione di tutta una serie di comuni che facevano parte precedentemente del Compartimento di Firenze e di quello di Siena. Dopo l’entrata a far parte del Regno d'Italia, nel corso del 1860, alcuni comuni vennero ceduti da Arezzo a Siena, tra cui quelli di Chianciano Terme, Montepulciano e Sinalunga. Altri due comuni sono stati persi anni più tardi, ovvero nel 1927, e cioè quelli di Monte Santa Maria Tiberina e di Monterchi, che vennero dato a Perugia. Solo 12 anni dopo, nel 1939, Monterchi tornò ancora una volta a far parte della provincia di Arezzo per volontà dei suoi abitanti.

 

Tra le città paesi principali provincia Arezzo in termini di abitanti, vediamo Arezzo con poco oltre 100 mila abitanti, seguita da Montevarchi con circa 24.000 persone, poi Cortona a 23.000, seguita da San Giovanni Valdarno con 17.000 e da Sansepolcro con circa 16.000 abitanti.

 

Tra le cose da non perdere in questa provincia, c’è indubbiamente la Piazza Grande di Arezzo, il vero centro della città storica del capoluogo di provincia. Il Santuario Francescano a Chiusi della Verna è un posto meraviglioso, dove natura e spiritualità si incontrano per dare vita a un tutt’uno davvero sensazionale.

 

A Poppi c’è il castello dei Conti Guidi, davvero magnifico, mentre a Camaldoli c’è l’Eremo di Camaldoli, dove potersi immergere al 100% nella spiritualità.

publisher
back to top